Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Adottare un cucciolo

 

Finalmente il giorno è arrivato, il tuo dolce e coccolone piccolo gattino Siberiano ha varcato la soglia della sua nuova  casa.  I primi giorni è bene tenere il gattino in una stanza di piccole o medie dimensioni fino a che non si è abituato al suo nuovo ambiente ed evitare di esporre il gattino a rumori troppo forti e sconosciuti che potrebbero spaventarlo.21_05_11_138_r

Anche se questo può sembrare crudele per gli standard umani, in realtà è una grande gentilezza che permette al vostro gatto di rivendicare la proprietà di un piccolo territorio nuovo.

 
Alcuni gatti all'inizio sono timidi e potrebbero nascondorsi sotto il letto anche per una settimana, altri saranno pronti ad uscire dalla stanza e andare ad esplorare la casa dopo appena un giorno. 

Durante questo periodo di transizione si dovrebbe trascorrere quanto più tempo possibile nella stanza con il gatto, ma non si dovrebbe mai cercare di spingerlo fuori dal suo nascondiglio. Il gatto ti consente di capire quando è pronto per cominciare ad esplorare. Dategli il tempo di imparare che si può fidare.

Assicurati di lasciare cibo fresco e acqua  sempre a disposizione nei primi giorni e verifica che sia consumata, nei primi tempi è bene usare stessa marca di cibi che usava l'allevatore solo in seguito in modo graduale puoi cominciare a cabiarla.

Non si dovrebbe mai cambiare improvvisamente cibo, in quanto il cambiamento repentino può causare disturbi intestinali al nostro picccolo amico. Se si desidera cambiare cibo, farlo lentamente in un periodo di almeno una settimana. Mescolare un po 'di cibo nuovo con il vecchio, e lentamente aumentare la quantità fino a quando non si arriva al 100% del nuovo alimento.

La lettiera va posta in contenitori bassi per facilitarne l'accesso, e in più contenitori se la casa è grande, in quanto un gattino piccolo in una nuova casa  non è in grado di ritrovare velocemente la lettiera, se nonostante questo accorgimento il micio dovesse continuare a fare i bisogni sul pavimento, raccogliete i suoi bisogni metteteli nella lettiera e fategleli annusare.

 Continua...


 

Casa Multi-gatto21_05_11_150_r

Se ci sono altri animali in casa, il processo di adeguamento potrebbe richiedere un pò più di tempo, ma non preoccupatevi.  I gatti hanno un modo loro di risolvere le questioni territoriali.

I gatti sono animali molto territoriali, fornire un rifugio sicuro al nuovo arrivato non solo aiuterà lui ad adattarsi al suo nuovo ambiente, ma aiuterà anche il gatto di casa.

Con ogni probabilità, il gatto di casa sa che un altro gatto è stato portato  nel suo territorio, mantenere i gatti separati permetterà loro di abituarsi lentamente ai nuovi odori prima del loro primo incontro faccia a faccia.

Quando il gattino si è ambientato sarà pronto per incontrare il gatto di casa  sotto la tua supervisione, le prime volte è assolutamente normale se i gatti soffiano e ringhiano, ma se uno o entrambi si azzuffano è meglio riportare il nuovo arrivato nel suo rifugio e riprovare in un secondo momento ripetendo la procedura fin quando le visite non saranno più tranquille.

Non punire il vostro gatto per un comportamento aggressivo nei confronti di un'altro gatto, poichè la punizione servirà  solo a renderlo più sconvolto e a prolungare l'aggressione tra i due gatti, eventualmente si può mettere il nuovo arrivato in un trasportino in modo che il gatto di casa possa osservarlo e annusarlo e abituarsi così al suo odore.

Con il tempo, il tuo gatto si abituerà al nuovo arrivato e potranno anche diventare grandi amici. Tuttavia, devi anche essere preparato alla possibilità che i tuoi due gatti possono solo imparare a tollerarsi a vicenda.


Regole di buon comportamento21_05_11_155

Il periodo di ambientamento è finito il gattino gira per casa come se ci fosse nato, è il momento di insegnargli alcune regole  da rispettare.

In alcuni casi si rende necessario dissuadere il gatto dall’assumere certi comportamenti, come ad esempio mordere le mani o graffiare i mobili.


Il modo più efficace di dissuadere il gatto è pronunciare un secco e deciso “No!”o un fragoroso battere delle mani, ogni qual volta egli si appresta a fare un’azione proibita, questo fin dalla tenera età. Inizialmente si incontrerà una forte resistenza, ma pian piano si abituerà. E'  pur vero che non si può pretendere che non graffi i mobili se non ha altro a disposizione, in alternativa un bel tiragraffi è quello che ci vuole.

Continua...


 

Regole per l'affidatario

 Dar da mangiare al gatto a orari fissi (il gatto è un animale abitudinario), nella sua ciotola che deve essere tenuta separata dalle altre stoviglie.


Pulire quotidianamente la lettiera.

Portare il gatto dal veterinario per controlli periodici.

Accertarsi che i richiami delle vaccinazioni siano fatti in tempo.

Pulire regolarmente il mantello del gatto controllando che non vi siano parassiti.

Abituare il gatto al rispetto delle regole.

Prima di andare in vacanza, accordarsi con qualcuno che si occupi del micio.

Tenere il gatto in casa quando ci sono fuochi d’artificio.

Essere proprietari di un gatto è impegnativo, si può essere perseguiti penalmente in caso di maltrattamenti o negligenza. La legge ritiene responsabile il proprietario non solo in caso di danni fisici al gatto, ma anche se non provvede a cure adeguate in caso di malattia o non si preoccupa di dargli adeguata sistemazione in caso di assenza prolungata.

"Questo sito web utilizza i cookies per migliorare la vostra esperienza di navigazione. Utilizzando il nostro sito, l'utente accetta l'impostazione dei cookies."